Altre gare
dom 6 ago 2017
Christian domina la Osnabrücker Bergrennen in Germania

Christian Merli, al volante dell’Osella FA 30 Fortech gommata Avon, ha nettamente dominato l’intero fine settimana della 50ª edizione della Cronoscalata Osnabrücker Bergrennen in Germania ad est di Hannover, ottavo atto della Coppa Fia International Hill Climb. Gara ad invito con una lunghezza di soli 2,030 chilometri da ripetere due volte.

L’entusiasmo di Christian
“Questa è una festa incredibile davanti a 30 mila persone. Tra la prima e la seconda manche di Gara tutti i piloti hanno sfilato lungo il tracciato a bordo d’un mezzo appositamente preparato per salutare i tifosi. Musica a palla e poi nuovamente in macchina. Decisamente una bella gara, anzi una festa come ho già detto. Peccato che al sabato abbia piovuto, mentre oggi abbiamo gareggiato con il sole. Tutto è andato al meglio, vettura, motore e gomme. Vorrei dedicare la vittoria ad un trentino che ha vissuto qui per cinquant’anni, Cosmo Bressan. Nel 2016 m’ha cercato per salutarmi, ma non ci siamo trovati. Purtroppo quest’anno è venuto a mancare”.

Il tracciato di gara
Dopo lo start presenta un allungo per poi affrontare una curva sinistra da terza marcia. Quindi una curva destra ed di “esse” medio veloci da 3ª e 4ª marcia. A metà tracciato c’è un curvone lungo da quarta. Gara tecnica e stretta. Due sessioni di prove, mentre per il risultato finale si sommano i tempi delle due manche di gara.

Le prove
Nella prima sessione di prove ufficiali sotto la pioggia, il portacolori del Team Blue City Motorsport conquista il miglior tempo in 1’03”016, seguito dallo svizzero Berguerand in gara con la Lola FA 99 a 3”040 ed il ceco Janik, al volante dell’Osella M20 FC, a 3”802. Nel secondo passaggio, mentre il pilota della Scuderia Vimotorsport s’appresta ad incolonnarsi, il cielo diventa scuro ed inizia nuovamente a piovere. Le vetture turismo, tra tettucci e tergicristalli, staccano tempi molto vicini ai big. Il driver di Fiavè scatta allo start sotto la pioggia e riesce comunque a conquistare il miglior tempo in 1’00”179. Alle sue spalle Berguerand a 2”257, mentre Schatz con la sua Reynard 3000 è terzo a 2”495.

La Gara
Sole e si corre sull’asciutto. Christian chiude in 51”664. Dietro c’è il francese Schatz con la Reynard Mugen 3000 a 2”004, mentre Berguerand è terzo a 2”276. Gli atleti scendono ai box e si preparano per Gara 2, dove il driver di Fiavè cala il record di manche ed è primo in 51”024. Abbassa il crono dello scorso anno quando chiuse in 51”232. Alle sue spalle Petit con la Norma M20 FC staccato di 4”104, mentre il terzo gradino del podio è del tedesco Zajelsnik, con l’altra Norma a 4”458.

Dopo la Germania in Francia per il 9° appuntamento CEM
Il portacolori della Scuderia Vimotorsport, dopo la parentesi tedesca, affronterà una trasferta di 1200 chilometri verso Clermont Ferrand in Francia dove, domenica 13 agosto, affronterà la 57ª Course de Côte du Mont Dore a Chambon sur Lac, 9° appuntamento del Campionato Europeo.

La classifica per somma di tempi
1° Merli (Osella FA 30) in 1’42”688, 2°Petit (Norma M20 FC) in 1’46”792 a 4”104, 3° Zajelsnik (Norma M20 FC) in 1’47”146 a 4”458.

di Maurizio Frassoni
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,52 sec.
Appuntamenti

Domenica 24 settembre è in programma la cronoscalata Hesthofen – St. Agatha in Austria