Cem
lun 16 lug 2018
Il Team Blue City Motorsport si presenta in Slovacchia

Dopo la vittoria nella “sua” Trento – Bondone, Christian Merli s’è spostato a Dobsina, nel centro della Slovacchia per affrontare domenica la 35ª edizione della cronoscalata Dobsinsky Kopec, ottavo appuntamento del Campionato Europeo della Montagna.
Il portacolori della Scuderia Vimotorsport ha dominato, ad oggi, quattro delle sette gare disputate ed è solitario in vetta alla classifica con 150 punti. Alle sue spalle Bormolini con 137.5, Vitver a quota 133, Petit con 113 punti e Faggioli a 111.
L’ultima vittoria europea risale ad Ascoli, dove il portacolori del Team Blue City Motorsport, al volante dell’Osella Zytek LRM FA 30, è salito sul gradino più alto del podio in una gara valida sia per il Cem sia per il tricolore. Non solo, ma ha siglato ancora una volta il nuovo record del tracciato.

Il Campionato Europeo della Montagna di Merli
Come detto, ad Ascoli ha conquistato la quarta vittoria nell’Europeo, Sei nuovi record nell’Europeo, in sette appuntamenti, e tre nel campionato italiano.

La Trento - Bondone
“Sono felice. Dopo 48 anni, un pilota trentino è tornato sul gradino più alto del podio. Dovevamo portare a casa il risultato ed abbiamo centrato l’obiettivo. Al parco chiuso delle Rocce Rosse, c’era Antonio Zadra ad attendermi, il vincitore dell’edizione del 1970. Ci siamo visti quasi tutti gli anni e m’ha sempre incoraggiato. L’incontro di quest’anno è stato particolarmente emozionante per entrambi. È la terza vittoria nel CIVM, dopo cinque appuntamenti”.

In Slovacchia
“Un tracciato che s’addice alla nostra FA30. In questo periodo abbiamo lavorato molto sull’assetto. Lo scorso anno siamo saliti sul secondo gradino del podio. Domenica puntiamo innanzitutto alla vittoria in Gruppo E2SS, ma sicuramente si darà il massimo per una prestazione al top. Sicuramente sarà gran lotta con Simone Faggioli”.

Il fine settimana a Dobsinsky Kopec
“Il programma prevede due manche di prova al sabato e le due gare la domenica. Il tracciato è lungo 6,810 chilometri. Una salita velocissima dove il record, del 2017, appartiene a Faggioli in 2’15”783. Dopo lo start, subito un tornante, quindi un allungo con curve da marce alte ed una sinistra a gomito. Un paio di “esse” ed un rettifilo di un chilometro. Si riprende per affrontare un tratto velocissimo con altre “esse” ed, a circa un chilometro dall’arrivo, vi sono due tornanti per poi transitare sotto lo striscione di fine gara”.

Il calendario del CEM
15/4 Col Sait Pierre (Francia)- Vincitore Sebastien Petit (Norma M20 FC), 22/4 Rechbergrennen (Austria) – Vincitore Christian Merli (Osella FA30), 13/5 39ª Rampa Internacional da Falperra (Portogallo) - Vincitore Simone Faggioli (Norma M20 FC), 20/5 47ª Subida al Fito (Spagna) – Vincitore Simone Faggioli (Norma M20 FC), 3/6 Ecce Homo (Repubblica Ceca) – Vincitore Christian Merli, 10/6 Glasbachrennen 2018 (Germania) Vincitore Christian Merli, 24/6 Coppa Paolino Teodori (Italia) Vincitore Christian Merli, 22/7 35ª Dobsinsky Kopec (Slovacchia), 29/7 Limanowa (Polonia), 19/8 Course de Côte de Saint Ursanne (Svizzera), 2/9 Bistrica (Slovenia), 16/9 Buzetski Dani (Croazia).

di Maurizio Frassoni
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,469 sec.
Appuntamenti

La prossima gara รจ il 14 ottobre a Gubbio per il FIA Hill Climb Master