Altre gare
lun 13 ott 2014
Sesto posto e titolo di squadra al Fia Hill Climb Master

Alla prima edizione del FIA Hill Climb Masters, che ha radunato in Lussembrugo il meglio della velocità in salita presente al mondo, c'era anche Christian. Il pilota di Fiavé è stato chiamato a far parte della squadra italiana, per una volta compagno di squadra di Faggioli, Magliona e Bormolini e non ha certo sfigurato, anche se il sesto posto nella classifica della categoria 2 non lo soddisfa pienamente.
«Abbiamo gareggiato su un percorso molto corto – spiega Christian Merli -. In meno di due chilometri la potenza la fa da padrona ed inoltre ho dovuto fare i conti con qualche problema alle gomme, per cui non si è trattato di una giornata particolarmente brillante».
Anche il clima ci ha messo del suo: «La pioggia ha fatto saltare la terza sessione di prove del sabato, che ci sarebbe servita per trovare un assetto migliore, poi le basse temperature ci hanno messo di fronte a condizioni climatiche nelle quali non siamo abituati a lavorare. Era una gara perfetta per team preparati a correre su percorsi così brevi».
Un evento da ripetere? «Senza dubbio, la formula è interessante, ma dovrebbero scegliere località più calde, in Spagna o in Italia, per esempio».
Christian ha comunque vinto, con i compagni, la coppa riservata alle nazioni. Della squadra italiana facevano parte anche i trentini Fiorenzo Dalmeri (capo delegazione), presidente della Scuderia Trentina, e Gabriella Pedroni. Il team si è aggiudicato la coppa grazie alle prove di Simone Faggioli (Norma M20 FC-Zytek), Omar Magliona (Osella PA21 S Evo-Honda), Fausto Bormolini (Reynard K02-Mugen) e dello stesso Christian (Osella PA2000-Honda). Hanno preceduto il team svizzero composto da Eric Berguerand, Roger Schnellmann, Albin Mächler e Ronnie Bratschi, mentre terzo si è piazzato quello austriaco con Andreas Gabat, Herbert Pregartner, Ferdinand Madrian e Christian Schweiger.
In quanto alle classifiche individuali, il belga Yanick Bodson (Porsche) ha vinto nella categoria 1, lo svizzero Eric Berguerand (Lola) nella categoria 2 e il francese Nicolas Schatz (Norma) nella categoria 3.
Ora Big Ben ha davvero detto stop… «Sì, con questa gara ho ufficialmente archiviato la mia stagione – conclude Christian – ora pensiamo alla prossima, ma prima devo ringraziare tutte le persone che mi hanno aiutato ad affrontare questa stagione».

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,203 sec.
Appuntamenti

Domenica 20 ottobre Christian partecipa alla 37ª edizione della Pedavena Croce D'Aune a Belluno - 12° appuntamento Civm