logo merli logo Trentino
Varie

Prestazione maiuscola di Merli al Montecarlo

Christian Merli, nella 91ª edizione del Rallye di Monte – Carlo, con accanto Marco Zortea alle note ed in gara con la Skoda Fabia Evo 2, è sceso dalla pedana di partenza trentanovesimo. Chiude dopo quattro giorni di gara in 25ª posizione. Recupera ben quattordici posti, dopo aver lottato contro gli habitué del circo iridato. È 13° su quaranta partecipanti in Gruppo WRC 2 dopo diciotto speciali ed è ottavo tra i protagonisti del Challanger.

L'intervista a Merli
“Sono felicissimo di essere all’arrivo. C’erano veramente tante incognite. Per me che sono alla prima esperienza in gare così importanti, ho trovato tante novità. Qui si fanno solo due passaggi e quindi c’era qualche errore anche nella stesura delle note. Per questo sono veramente felice di essere arrivato. Ho imparato tante cose che spero mettere in pratica in futuro. Quest’anno sarò impegnato ancora con il campionato europeo della montagna, però i rally mi hanno sempre affascinato ed ho voluto farne uno importante. Sicuramente mi dedicherò al rally in futuro, anche solo per passione. Credo di ormai aver dato tanto in salita. Il Montecarlo mi sembra la competizione più vera. Oggi le gare minori sono diventate gare di velocità. Queste sono invece bellissime. É stato difficile, veramente. Me lo avevano detto che era la gara più complicata del Mondiale Rally e devo dire che avevano ragione! La prima sera ho fatto qualche errore di troppo però ci sta, e poi un po' alla volta abbiamo preso confidenza. Per me però l'importante era arrivare sul palco. Certo, quando sei in macchina vuoi sempre fare un po' di più però devo sempre tenere focalizzato l'obiettivo finale”.

Prima volta in notturna
“Si, e tutto cambia. Non sono abituato a gareggiare di notte e ho preso dei rischi, ma mi sono detto cerchiamo di centrare il nostro obiettivo: arrivare al traguardo. È stato bello, divertente, faticoso ed è un sogno che avevo da tanti anni e l’ho realizzato. Grazie all’ottimo navigatore Marco Zortea ed al Team Erreffe che mi ha fornito una vettura perfetta. Non dimentico i ricognitori, sponsor ed amici”.

Il Rallye
L’avventura dell’equipaggio trentino è iniziata giovedì sera per affrontare le prime due prove speciali Col Du Turini e La Cabanette di 25 chilometri. I portacolori della Scuderia Pintarally Motorsport sono scesi dalla pedana di partenza trentanove vetture dopo nello splendido scenario di Monaco. Giovedì, dopo mezzanotte, l’equipaggio trentino rientra all’assistenza a Monaco. Ha superato la trappola delle due prove in notturna mai affrontate nei rally perdendo tre posizioni. “Ho fatto due dritti nella seconda prova ed abbiamo perso un minuto. Non solo, ma si è spenta la macchina e non andava più in moto.”. Si riprende venerdì con sei tratti cronometrati. La rimonta ed è un conto alla rovescia. Al rientro al parco è 33° posto assoluto ed è 11° tra le WRC2 Challenger. Sabato sera, l’equipaggio Merli e Zortea con la Fabia risale al 27° assoluto. È 14° in WRC2 e nono in WRC2 Challenger. Ieri le ultime quattro prove. Tornano a Montecarlo in 25ª posizione assoluta e sono tredicesimi tra le WRC 2 e confermano l’ottavo posto in Challenger.
La vittoria assoluta è per l’equipaggio Ogier/Landais si Toyota Yaris Rally 1.

FOTO: ANDREA DALMONECH

Elenco degli argomenti delle notizie:

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,719 sec.

Foto & Video

Cerca nelle news